Modalità di calcolo del prezzo di fornitura del gas

Come stabilito dalle Delibere dell'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas , il prezzo del gas applicato ai clienti finali in regime di tutela è composto dalla tariffa di distribuzione e misura (Delibera Arg/gas 159/08 e successive modifiche) e dalla tariffa di vendita (Delibera ARG/gas 64/09 e successive modifiche). Di seguito si riportano le singole componenti che determinano la tariffa di fornitura del gas per il cliente finale.

Componenti a copertura del servizio di distribuzione e misura del gas naturale

E' il costo che la Società di Vendita deve corrispondere al Distributore per l'utilizzo della rete di distribuzione. L'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas definisce le tariffe obbligatorie di distribuzione e misura che ogni azienda di distribuzione deve applicare sulla propria rete. La tariffa di distribuzione e misura è composta da una Quota Fissa definita per ciascun ambito tariffario e Quota Variabile in funzione della quantità di gas consumata, e differenziate per 8 scaglioni di consumo.

Ambito

L'ambito tariffario è l'area geografica dove trovano applicazione le medesime tariffe di distribuzione e misura. Sono identificati sei ambiti tariffari su tutto il territorio nazionale.

PCS e coefficiente C

Il PCS è il potere calorifico superiore convenzionale e si differenzia per impianto e per anno termico. Il valore del PCS è indicato in fattura. Il coefficiente C è il coefficiente applicato, ai fini tariffari, su tutte le forniture con Gruppi di Misura sprovvisti di apparecchiature per la correzione dei volumi misurati, dalle condizioni di esercizio alle condizioni standard.

Ai fini della conversione in euro/standard metro cubo delle componenti espresse in euro/megajoule è necessario moltiplicare il valore espresso in euro/megajoule per il PCS.

Componenti Tariffa di Vendita
QTI è la componente a copertura dei costi di trasporto del gas naturale che l'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas riconosce alla Società di Vendita a copertura del costo di trasporto del gas naturale sostenuto per il vettoriamento dello stesso sulla rete di trasporto nazionale.
QS è la componente a copertura dei costi di stoccaggio del gas naturale che l'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas riconosce alla Società di Vendita a copertura del costo di stoccaggio del gas naturale.
CCI è il corrispettivo variabile relativo alla commercializzazione all'ingrosso che l'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas riconosce alla Società di Vendita a copertura del costo d'acquisto del gas naturale.
QVD è il corrispettivo variabile relativo alla vendita al dettaglio che l'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas riconosce alla Società di Vendita per la remunerazione dell'attività svolta.
QOA è la componente relativa agli oneri aggiuntivi, destinata alla copertura degli oneri generali di sistema definita dall'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas.

Alle suindicate componenti tariffarie sono da aggiungere, in fattura, le imposte: accisa, addizionale regionale e IVA.
" accisa, espressa in Euro/Smc, è articolata su diverse aliquote, differenziate per fasce annuali di consumo e per zona geografica;
" addizionale regionale (solo se istituita dalla Regione; non si applica nelle Regioni a Statuto Speciale), espressa in Euro/Smc, anch'essa articolata per fasce annuali di consumo;
" l'I.V.A, imposta sul valore aggiunto, applicata sull'importo complessivamente dovuto (comprensivo di accisa ed addizionale regionale) e differenziata per fascia di consumo del gas.

Metano Nord spa fornisce gas naturale a cinquanta comuni ubicati in Lombardia tra le Province di: Bergamo, Como, Pavia, Milano.

OFFERTA TARIFFE SERVIZIO TUTELA GAS

Le tariffe di seguito riportate, si riferiscono alla fornitura di gas naturale alle condizioni economiche previste dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas ai sensi dell’articolo 3 dell’allegato A alla Del. ARG/gas 64/09 e s.m.i. Il servizio tutela gas si applica ai punti di riconsegna nella titolarità di un cliente domestico ai sensi dell’articolo 2.3 lettera a) dell’allegato A della Del. ARG/gas 64/09.
Per le tipologie dei punti di riconsegna relative ad un condominio con uso domestico, di cui all’articolo 2.3 lettera b) e per punti di riconsegna per usi diversi di cui all’articolo 2.3 lettera c) dell’allegato A della Del. ARG/gas 64/09 alla tariffa pubblicata è da aggiungere la componente GS a copertura del sistema di compensazione tariffaria per i clienti economicamente disagiati.


Scegli un comune dalla lista qui sotto e visualizza le tariffe relative al trimestre
dal 1 Aprile 2011.

Tariffa GPL Foppolo II trimestre 2011

Archivio Tariffe - Anni 2009 - 2010 - 2011


trimestre dal 1 Gennaio 2011 al 30 Marzo 2011 - Tariffa GPL Foppolo I trimestre 2011




trimestre dal 1 Ottobre 2010 al 31 Dicembre 2010





trimestre dal 1 Luglio 2010 al 30 Settembre 2010




trimestre dal 1 Aprile 2010 al 30 Giugno 2010





trimestre dal 1 Gennaio 2010 al 30 Marzo 2010





trimestre dal 1 Ottobre 2009 al 31 Dicembre 2009





trimestre dal 1 luglio 2009 al 30 settembre 2009

 
Azienda - Clienti - Utilità - Legislazione - Sicurezza - Faq - Download - Friends - © 2004 Web Creation www.progettoinnova.com